Arrivi e Partenze Europa

Arrivi e Partenze Europa è il catalogo della mostra avvenuta ad Ancona presso la Mole Vanvitelliana. La mostra, così come il catalogo, vuole offrire uno spaccato, tracciare una possibile cartografia delle più interessanti esperienze artistiche, europee e del Mediterraneo. La sede dell’esposizione, la Mole Vanvitelliana, da sempre simbolo d’incontro tra culture diverse, diviene espressione di esperienze artistiche scaturite da forme e linguaggi differenti. Assistiamo ad un mosaico di linguaggi, ad una stratificazione di alfabeti e citazioni di un’arte nomade, senza territorio che riflette sulle possibilità artistiche nell’era della globalizzazione, dove tutto corre e si trasforma senza avere mai trovare punti di riferimento.
La mostra si presenta come un flusso di immagini e sensazioni, in cui l’uso dei nuovi media non ha portato solo alla produzione di nuovi linguaggi, ma ha trasformato radicalmente le forme e i codici di tutta l’arte contemporanea. Ciò che caratterizza le opere è la diffusa ‘miopia’, una miopia storica e lessicale, da parte delle nuove generazioni. Gli artisti divengono deejay che mixando il già esistente con la cultura della comunicazione e delle reti, creano nuove modalità di creazione di senso, nuovi linguaggi. Ciò che ne scaturisce è l’esigenza ad un nuovo valore trasformativo dell’arte, un’arte che sempre di più diviene espressione collettiva di una comunità.