La Fotografia come arte contemporanea

Il libro si pone come panoramica, come un’indagine della fotografia contemporanea. I capitoli suddividono l’arte contemporanea in otto diverse categorie. Temi che concentrano l’attenzione non tanto sullo stile o la scelta del soggetto, ma su un senso comune di ricerca. Ciò che viene messo in risalto sono le idee, i punti di partenza di una ricerca che trova contatti comuni con altri artisti e fotografi contemporanei. Una fotografia che trae le sue origini dalle fotografie documentarie delle performance degli anni Sessanta e Settanta, dal suo aspetto narrativo, dalla sua valenza oggettiva.  Si passa dai tableau vivant di Cindy Sherman alla fredda oggettività di  Bernd e Hilla Becher, all’intimità svelata di Nan Goldin. Fino alle ricerche e tematiche più contemporanee  di una nuova fotografia analitica indagata attraverso il suo passaggio al digitale, l’uso delle nuove tecnologie e delle immagini di archivio. La fotografia per la sua molteplicità di approcci, diviene strumento di indagine sociale e di ricerca nell’arte contemporanea.