Il giro del mondo dell’arte in sette giorni

Cosa c’è di meglio di un giro del mondo, per di più attraverso le mete e i personaggi più illustri del mondo dell’arte? Anche per i meno addetti ai lavori, il libro di Sarah Thorton è un’accattivante guida dietro le quinte di aste, biennali, studi di artista, riviste, fiere, aule universitarie… L’autrice ci conduce in un viaggio che si snoda tra New York, Venezia, Los Angeles, Tokyo, Basilea e Londra. Sette le tappe come sette i capitoli, in cui la Thorton, come in presa diretta, racconta, intervista, vede e descrive tutto ciò che riguarda l’opera d’arte.
Una nota particolare va sicuramente alla traduzione italiana del titolo che, rispetto all’originale Seven days in the art world aggiunge, non solo il riferimento a Jules Verne, ma anche la possibilità di riflettere su un più ampio spettro di tematiche, come ad esempio il fatto che la conoscenza dell’arte si acquisisca viaggiando, facendo per l’appunto il giro del mondo, e che il mondo dell’arte sia un microcosmo autonomo inserito nella realtà di tutti i giorni.