Ecological Urbanism

La città si riduce ad oggetto culturale se non vista e rivista attraverso nuovi approcci. Questo libro quindi raccoglie innumerevoli e variegati professionisti per offrire una sfaccettata ed originale panoramica riguardo l’impiego dell’urbanismo ecologico per migliorare le nostre città e quelle a venire.
Considerate singolarmente le discipline che plasmano la città sono limitate rispetto alla varietà ed alla complessità dei suo problemi. Adeguata risposta è offerta dall’approccio collaborativo interdisciplinare dell’urbanismo ecologico che considera lo sfumarsi dei confini non solo dei campi di studio ma anche di quelli geografici; include infatti nell’analisi l’impatto diretto ed indiretto sulle aree circostanti, sia in termini ecologici sia relazionali, verso un urbanismo adattivo basato su relazioni simbiotiche di un design multi-scalare, verso la gestione di un habitat sempre più ampio ed interconnesso.La problematicità dell’attuale condizione può essere considerata quale opportunità per sviluppare nuovi approcci sensibili che includano le conflittuali esigenze di ecologia e sviluppo cittadino, ridefinendo la pianificazione ed il design urbano. All’interno della relazione reciproca tra gli organismi e l’ambiente, la città contemporanea si evolve attraverso dinamiche di interazione sociale e l’equilibrio tra contesto naturale e costruito; la densità è il fattore che mette in relazione gli abitanti alla dimensione della città, nucleo di entrambi.  In una visione più ampia è necessaria anche la trasformazione degli obiettivi di produzione, sia materiali sia immateriali, attraverso la riformulazione dell’individuo cartesiano (definito solo dal proprio pensiero) nel rapporto con l’ambiente circostante.
Con perizia e coerenza vengono così offerti al lettore spunti, stimoli ed esempi per lo sviluppo di contesti abitativi maggiormente vivibili, non utopie ma progetti plasmati dall’immaginazione e resi possibili tramite politiche a lungo termine.