Filosofia e emozioni

Le emozioni sono fenomeni mentali tanto importanti quanto difficili da definire. Negli ultimi decenni la filosofia è tornata a dedicare a esse un’ attenzione adeguata. I saggi pubblicati presentano e sviluppano in direzioni diverse la ricerca filosofica contemporanea. I primi tre saggi (scritti da Simone Gozzano, Clotilde Calabi e Tito Magri) indagano la natura delle emozioni come stati mentali, le loro relazioni con la conoscenza e il loro ruolo come motivi di agire. La possibilità di considerare le emozioni come stati cognitivi e il grande problema del carattere razionale o irrazionale degli stati affettivi sono al centro delle discussioni svolte in questa parte del libro. Il quarto e il quinto (rispettivamente di Eugenio Lecaldano e Remo Bodei) si interrogano sul posto delle emozioni nella teoria morale e nella teoria estetica. Le risposte emotive possono essere viste come la base e il criterio dei giudizi con cui approviamo o condanniamo moralmente le azioni, nostre e altrui. E possono spiegare la funzione catartica e la peculiare modalità di verità dell’esperienza estetica. L’ambizione di questo libro è non soltanto quella di aggiornare il lettore sullo stato attuale dell’arte in uno degli ambiti di maggior originalità e interesse della più recente analisi filosofica, ma di mettere in rilievo e discutere, rispetto a un caso importante e concreto, come possano e debbano convergere filosofia, psicologia cognitiva, immaginazione letteraria ed esperienza e riflessione personali.
(Sinossi tratta da www.feltrinellieditore.it)