TransEuropaExpress

Di che cosa parliamo quando parliamo d’Europa? Solo di politica, finanza e mercati valutari? Questo volume, firmato da 26 scrittori provenienti da altrettanti paesi europei, prova a ridisegnare i confini del nostro continente secondo un’idea precisa di comunità culturale. E, indagando un passato non di rado meraviglioso e terribile, si rivolge con energia al futuro.
“Le idee di Europa che si inseguono, annodano e snodano in queste pagine sono tante quante gli autori che le hanno elaborate. Europa plurale, si potrebbe dire. Ventisei gli scrittori, ventisei volte Europa” (Mario Fortunato – Maria Ida Gaeta)