I giovani curatori e l’arte contemporanea

Nel giugno 2002 la GAMeC diede inizio a una manifestazione chiamata QUI, in occasione della quale le porte del museo vennero aperte a chiunque desiderasse mostrare opere o semplicemente esprimere il proprio parere su vari argomenti. L’idea era quella di avviare un dibattito a 360° su questioni riguardanti l’arte e la vita. L’evento venne ripetuto due anni dopo, coinvolgendo questa volta una quarantina di giovani curatori e critici italiani, e nel 2005, quando fu legata al Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte-Enter Prize, che la GAMeC dedica ai giovani curatori sotto i trent’anni: si arrivò così alla decisione di estendere la manifestazione anche a critici e curatori di altre nazioni e di chiamarla QUI ENTER ATLAS, titolo che manterrà anche nei prossimi anni. In questa occasione furono invitati a partecipare curatori e critici provenienti da diversi continenti, con l’idea di avere un panorama della giovane curatela e una “mappatura” dello stato teorico-pratico della critica. Il volume intende documentare il dibattito avviato nell’occasione e i risultati raggiunti nell’edizione 2005, attraverso una raccolta di contributi in cui, ciascuno dei ventisei partecipanti – di cui è riportata una breve nota biografica – esprime la propria esperienza e la personale posizione critico-curatoriale.