DACok2

DAC: i diritti dell’Arte contemporanea

conferences events
Last update 21/10/11
Segnala: su Twitter | su Facebook | ad un amico

scarica flash

Si terrà a Milano, presso la Sala Napoleonica dell’Accademia di Belle Arti Brera, nell’ambito di CONTEMPORARYART-CONTEMPORANEAMENTE, un incontro fra giuristi e mondo dell’arte, che sarà anche occasione per la presentazione de “Il Manifesto per i diritti dell’arte contemporanea”.

Il “Manifesto per i diritti dell’arte contemporanea” è stato da noi concepito insieme a Gianni Bolongaro e poi redatto con gli artisti Luca Bertolo, Chiara Camoni, Ettore Favini. Maddalena Fragnito, Linda Fregni, Alessandro Nassiri, e Antonio Rovaldi. L’occasione di incontro è stata il Convegno “DAC: I diritti dell’arte contemporanea”, organizzato da noi giuristi con l’Accademia Albertina, lo scorso anno a Torino, sul tema dell’”oggetto” dell’espressione artistica, della sua riconoscibilità e tutela giuridica a fronte del processo di innovazione dei mezzi espressivi.

Il “Manifesto per i diritti dell’arte contemporanea” afferma alcuni principi di fondo, con l’intento di ristabilire e rigenerare equilibro fra le parti protagoniste e favorire anche una migliore comprensione del ruolo dell’arte nella sfera pubblica.

Nel Convegno del 10 Novembre 2011 intendiamo approfondire e sviluppare i principi enunciati nel “Manifesto” ed in particolare promuovere il dialogo sui temi dell’arte contemporanea nelle politiche culturali, con particolare attenzione all’arte negli spazi pubblici ed alla valorizzazione delle competenze professionali.

All’Accademia di Belle Arti di Brera verrà anche presentata una raccolta di “contratti-modello degli artisti” – come, ad esempio, “contratto per mostre”, “contratto con galleria”: si tratta dei classici tipi di contratto che disciplinano la circolazione delle opere d’arte e che gli artisti concludono – quasi sempre in forma orale – ogni giorno. Abbiamo ritenuto importante formalizzare queste prassi in un testo scritto che delinei in modo chiaro i diritti degli artisti, per contribuire alla diffusione di buone pratiche nel mercato dell’arte contemporanea.

Questo è il primo dei quattro temi attorno ai quali intendiamo sviluppare la discussione. Ad esso seguono: La valorizzazione delle competenze professionali; La funzione pubblica dell’arte nell’ambito delle politiche culturali; Il ruolo del settore privato nel sostegno dell’arte contemporanea.

Il Manifesto sarà dunque traccia per lo svolgimento del confronto: partendo dalle  sfide  contenute nel testo, i coordinatori delle quattro sessioni proporranno, per ciascuna tavola rotonda, alcune questioni, intorno alle quali si svilupperà il dialogo.

Convegno a cura di:
Gianmaria Ajani Facoltà di Giurisprudenza, Università di Torino
Anna Detheridge, Connecting Cultures
Alessandra Donati, Facoltà di Giurisprudenza, Università di Milano-Bicocca

Accademia di Brera
10 Novembre 2011
Milano, Via Brera 28
Sala Napoleonica

Per informazioni:
dirittiartecontemporanea@gmail.com

Scarica l’invito e il programma del convegno

 

******

Il Manifesto delle buone pratiche: il diritto alla cultura e la costruzione di politiche pubbliche per le Arti contemporanee

Leggi tutto: Intervento introduttivo Anna Detheridge

Alcuni frammenti-video: